Offcanvas

Sezioni

Edit Template
Offcanvas

Please select a template!

MAXI CONGUAGLI? NO GRAZIE! Lega Consumatori Venezia

Con l’ultima legge di bilancio del 2018 è stata introdotta una norma che riguarda da vicino i consumatori e limita la pratica delle aziende nel settore energetico di emettere conguagli massicci, richiedendo agli utenti fino a cinque anni di consumi non precedentemente fatturati.

È comune riscontrare una certa negligenza nella registrazione dei consumi, soprattutto quando la normativa impone al distributore locale almeno un tentativo di lettura, il che spesso si traduce nell’applicazione sistematica delle stime. Queste stime possono essere problematiche per i consumatori poco attenti: se troppo elevate, comportano spese eccessive; se troppo basse, possono generare debiti considerevoli.

Il termine di prescrizione da 5 a 2 anni

Per affrontare questa situazione, la Legge 27/12/2017 n. 205, nota anche come legge di bilancio, all’articolo 1, comma 4, stabilisce che nei contratti di fornitura di luce, gas e acqua, il termine di prescrizione passi da cinque a due anni, in linea con la Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione europea del 6 maggio 2003.

Nello stesso comma, viene introdotto un importante principio nei rapporti tra aziende e consumatori, sancendo che i consumatori non sono più subalterni: in caso di contestazione dei conguagli, hanno il diritto di sospendere il pagamento fino a quando non sia stata verificata la legittimità dell’azione dell’operatore. Tuttavia il comma successivo 5 introduce una clausola che evita richieste strumentali, stabilendo che la sospensione non si applica se la mancata o errata rilevazione dei dati di consumo è dovuta alla responsabilità dell’utente.

Va notato che il legislatore ha introdotto questo sacrosanto diritto con una certa timidezza, poiché il successivo comma 10 stabilisce scadenze per le fatture decisamente troppo dilazionate:

per il settore elettrico, al 1° marzo 2018;

per il settore del gas, al 1° gennaio 2019;

per il settore idrico, al 1° gennaio 2020.

 

dr. Patrizio Negrisolo

vice presidente della Lega Consumatori di Venezia

 

fonti:

[1] Legge 27/12/2017 nr. 205 art. 1 commi 4, 5 e 10

[2] raccomandazione 2003/361/CE della Commissione, del 6 maggio 2003

 

Esplora argomenti

Più popolari

  • All Posts
  • #educo - Educazione Per Un Consumo Consapevole
  • #iosonoriginale
  • Alimentazione e salute
  • Assicurazioni
  • Casa
  • Commercio Online
  • Energia
  • Eventi - Convention - Workshop
  • Fisco
  • Notizie di tendenza
  • Progetti
  • Risparmio
  • Servizi Pubblici
  • Telefonia E Media
  • Uncategorized

Ricerca per categorie

Chi siamo

La Lega Consumatori, nata nel 1971 dalle Acli Milanesi in un’epoca di cambiamento sociale, si è sviluppata come movimento educativo e sociale cristiano, impegnato nel servizio, nell’informazione e nella proposta sociale e politica. È diventata la seconda associazione di consumatori in Italia, contribuendo al percorso consumeristico nazionale e all’introduzione della conciliazione paritaria come modello ADR. Si impegna con istituzioni e imprese per il bene comune e la sostenibilità, promuovendo un ruolo attivo dei consumatori come portatori di interessi nel contesto della globalizzazione, ispirandosi ai principi di equità e solidarietà.

Potresti aver perso...

  • All Posts
  • #educo - Educazione Per Un Consumo Consapevole
  • #iosonoriginale
  • Alimentazione e salute
  • Assicurazioni
  • Casa
  • Commercio Online
  • Energia
  • Eventi - Convention - Workshop
  • Fisco
  • Notizie di tendenza
  • Progetti
  • Risparmio
  • Servizi Pubblici
  • Telefonia E Media
  • Uncategorized
© 2024 Sito Ufficiale della Lega Consumatori | Sede Nazionale e Regionale – Via Orchidee 4/a, 20147 Milano | Privacy PolicyCookie Policy Powered by nb⁴